Paolo Madonia - Il fuoco crea

Il fuoco crea

di Paolo Madonia

Palazzo Sant'Elia, Palermo

6 aprile 2017 – 6 maggio 2017

Paolo Madonia  nasce a S. Giuseppe Jato, in provincia di Palermo nel 1953. Pittore autodidatta, per alcuni anni segue i corsi di incisione e nudo presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo. Cifra stilistica della sua arte è l’uso di smalti e vernici che grazie al processo della combustione, già utilizzato dal pittore informale umbro Alberto Burri, danno vita a una pittura particolarissima, corposa e dai colori accesi. Il fuoco è per Madonia la sua fonte di ispirazione. Si tratta infatti di un elemento legato ai suoi ricordi d’infanzia, quando la sera si accendevano i falò (“si abbruscava il terreno” ricorda l’artista) per purificare i terreni delle campagne nei dintorni del suo paese natale. Il giallo e il rosso del fuoco che si mescolano al nero della terra creano un’alchimia di colori che è rimasta impressa nella memoria dell’artista e che viene riproposta tramite la tecnica della combustione. Una tecnica che richiede un’immediatezza d’esecuzione, anch’essa piena di significato. “La pittura” sostiene l’artista “è un non dover aspettare. Come quando si scrive una lettera all’amata: si scrive di getto, senza pensare, senza razionalità, solo per esprimere i propri sentimenti nel modo più immediato possibile”. Un fuoco che distrugge, dunque, ma che allo stesso tempo purifica e rigenera. Una rigenerazione che per l’artista diventa riscatto personale, ma soprattutto di quel territorio, la Valle dello Jato, violato dall’agire dell’uomo e troppo spesso legato ad un’immagine negativa che Madonia vuole contribuire a modificare, facendo emergere, con la sua arte, la cultura e la sensibilità delle persone che vi abitano. Le opere di Madonia sono sparse tra diverse collezioni private e pubbliche, tra cui la Wurth in Germania, Palazzo Comitini e Palazzo Vidoni a Roma. L’artista ha esposto in numerose personali: tra le più importanti quella del ’98 alla galleria “Soleil Forest Hill” di New York, quella del 2005 nella sala Duca di Montalto di Palazzo dei Normanni e alla Anti-biennale di Venezia. Nel 2008 è protagonista della mostra itinerante “Per aspera ad astra” a Barcellona, Lisbona e Madrid. A Palermo ha esposto al già ricordato Palazzo dei Normanni, ai Cantieri culturali della Zisa, a Palazzo Comitini e a Palazzo Sant’Elia dove ritorna con un’esibizione personale dopo quasi sette anni.

INFO

Inaugurazione, 6 aprile ore 17:00

Orari: Martedì- Venerdì   10:00 -13:30; 16:00 - 18:30

         Sabato                 10:00 -12:00; 16:00 - 19:00

Ingresso: € 3

Info: +39 0916162520 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina FB: Fondazione Sant'Elia

The Best betting exchange http://f.artbetting.net/
Full reviw on bet365 b.artbetting.net by artbetting.net
www.bigtheme.net